Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Istituti religiosi, chiudono tutti: è ecatombe a Foggia. “Morte decretata da tempo”

Chiudono il Santa Maria Regina di viale Colombo, il Sacro Cuore di via Napoli e il Concettina Figliolìa di via Gioberti. Suor Anna Monia Alfieri: "15 anni fa erano state chiamate ad anticipare la crisi"
Torna a Istituti religiosi, chiudono tutti: è ecatombe a Foggia. “Morte decretata da tempo”

Commenti (10)

  • Io sono dell' opinione che tra scuola pubblica e privata non ci dovrebbero essere differenze, la realtà e questa oggi i contributi statali sono finiti e gestirsi con le proprie forze risulterebbe difficile perché richiederebbe una retta mensile per l'insegnamento elevata. Personalmente a riguardo degli istituti reliogiosi non ho un bel ricordo relativa ad una breve esperienza fatta da ragazzo.

  • Io sono per un equo paragone tra scuola pubblica e quella privata la verità e che credo oggi i contributi statali alle scuole private sono finiti e mantenersi da soli risulta difficile e le rette mensili dovrebbero essere alte. Personalmente quando ero ragazzo non ho avuto un bel ricordo della scuola privata religiosa se pur per un breve periodo.

  • istituti religiosi che chiudono ma le casse di alcune suore e frati sono piene!!!!non pagano nemmeno l'imu e hanno rette molto molto elevate, i conti non tornano!!!!
    io mi preoccuperei di più se chiude una scuola pubblica o per lo meno credo sia giusto preoccuparsi della sicurezza dei nostri figli parcheggiati troppo spesso in scuole fatiscenti e pericolose........

  • La verità è una e soltanto una.
    A Foggia, "i fuggianill" vogliono andare in centri sportivi di qualità, frequentare ristoranti di qualità, club di qualità, scuole di qualità, "sporting club" di qualità, pagando però prezzi minimi.
    Iniziamo a pagare il giusto corrispettivo parametrato ai costi necessari per garantire una eccellente prestazione, così le strutture di eccellenza potranno mantenersi.
    Ma non si può pretendere di frequentare luoghi di qualità a carico della collettività!!!

  • Complimenti al Sig. Carlo per la riuscita scolastica dei suoi figli che hanno frequentato la scuola pubblica, il merito sicuramente va ai ragazzi e anche agli insegnanti, ma non è sempre la regola! Ha avuto una buona dose di fortuna!! Qui non si contesta la "bontà" della scuola pubblica, ma non vedo perchè bisogna denigrare sempre e comunque quella privata.
    Faccio notare che le rette stratosferiche di cui tanto parla, non corrispondono a verità (ho frequentato uno di questi "Istituti" ormai circa trent'anni fa e non ero sicuramente una "super ricca"); la mia famiglia di origine, come io e mio marito oggi, crediamo che il "sacrificio economico" sia solo un temporaneo investimento per la cultura, la coscienza e l'educazione dei propri figli.
    Per quanto concerne il personale di queste strutture religiose (rispetto a quanto accade nelle scuole "laiche") è sempre tenuto in "regola" anche economicamente e ciò ha da sempre contribuito alla qualità e professionalità dei docenti e dei non docenti.
    Mi sapete dire, inoltre, in quali scuole pubbliche esiste pulizia, ambienti confortevoli e caldi d'inverno, inservienti a disposizione degli alunni più piccoli?
    I servizi in più è chiaro che si pagano ma voglio ricordarvi che qui parliamo di scuole private "PARITARIE" e quindi non è giusto che debbano sostentarsi esclusivamente con le proprie rette (peraltro in calo negli ultimi anni vista la crisi economica dilagante), ma soprattutto con i contributi statali "AL PARI" delle strutture pubbliche!!
    E poi, non ci sperate che gli eventuali fondi risparmiati per la chiusura di questi PILASTRI della cultura e professionalità foggiana saranno poi investiti con proficuità nel "pubblico"! NON CI CREDO! La crisi economica di queste scuole sta proprio nel fatto che i sovvenzionamenti non arrivano o non sono adeguati!

  • La censura indiscriminata ha colpito ancora...........

  • Avatar anonimo di carlo
    carlo

    Ho preferito mandare i miei figli ai normali corsi scolastici statali: hanno potuto socializzare con tutti, ricchi e poveri e... sono (considerati i risultati!) orgoglioso di loro!!!

  • Avatar anonimo di carlo
    carlo

    Quando i miei figli erano in tenerissima età, avrei anch'io preferito garantire loro una formazione scolastica un po...più protetta! Vi ho rinunciato! La ragione? Semplicissima: l'elevatissimo costo delle rette mensili! A... voi la riflessione di rito!!! Ah, dimenticavo: i miei figli hanno frequentato le scuole statali ed i risultati veramente apprezzabili e soddisfacenti!!!

  • Certo dispiace nell'assistere alla chiusura di scuole private storiche per Foggia, Ma è altrettanto giusto che essendo private si debbono reggere esclusivamente da coloro i quali vogliono mandare i loro figli in questi istituti. Inoltre voglio ricordare che in questi istituti, molto spesso agli insegnanti non venivano pagati come i colleghi dello stato, perché continuamente ricattati con la minaccia di non essere confermati per gli anni successivi, con conseguenza di perdita di punteggi. Quindi si spera che lo stato con i risparmi che avrà nel non finanziare questi istituti, possa fare funzionare meglio le scuole statali.

  • Non ci posso credere, mi dispiace tantissimo che chiuda l'istituto "Concettina Figliolìa" della suore canossiane di Foggia, che reputo un'ottima scuola e con personale professionale e di alta qualità. Gli alunni, il personale docente e il personale non docente che fine faranno? Possibile che le Istituzioni civili e religiose possano permettere che altre persone qualificate di Foggia perdano il loro posto di lavoro condannando le loro famiglie ad enormi sacrifici, confido in un loro interessamento. E gli alunni, chi pensa loro? Spero vivamente in una soluzione positiva della vicenda e che questo importante e storico Istituto non chuda ma continui il suo magnifico e proficuo lavoro per anni!

Torna su
FoggiaToday è in caricamento