Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Foggiani rischiano di pagare l'emergenza rifiuti. Landella a Emiliano: “Non siamo disposti ad aumentare la Tari”

Dure accuse di Landella all’indirizzo del governatore della Regione Puglia: “Assenza di una programmazione, lettera morta la richiesta di incontro dei sindaci che conferiamo presso la discarica Frisoli”
Torna a Foggiani rischiano di pagare l'emergenza rifiuti. Landella a Emiliano: “Non siamo disposti ad aumentare la Tari”

Commenti (11)

  • 000000000000000000 La storia si ripete, si ripete sempre ed a rimetterci, purtroppo, è solo e soltanto il popolo Di che parla il sindaco se non delle sue responsabilità o meglio delle sue irresponsabilità?

    • Quanto disordine scompiglio e confusione continua a creare questo sindaco proprio come la torre di Babele. Una situazione confusa, complessa, intricata, che non si riesce a capire o a chiarire e dalla quale ci si può aspettare solamente altrettanta confusione o danno.
      «Questo fatto purtroppo è legato alle sue inefficaci e sterili azioni politiche.

  • Bruno Longo tace: pubblica un manifesto Bruno.....abbiamo nostalgia dei tuoi manifesti così illuminati ed illuminanti

  • moderatore isc for con le tue "contiene frasi offensive.. non ci sono parolacce.. non ci sono volgarità.. l'unica cosa offensiva e quand rispon a ciro e tocc a leo.. che tin a paur che non d dac u cuntntin.
     

  • Bisogna fare una raccolta differenziata spinta vincendo l'indolenza tipicamente foggiana

  • Bravo il nostro er monnezza.... minacill appriss a Tari al "tortellino emiliano" .

  • E poi, il PRODE EMILIANO, si lamenta e cruccia perché Renzi rifiuta DI INCONTRARLO.
    rENZI SI COMPORTA IN MODO IDENTICO AL SUO COMPORTAMENTO NEI CONFRONTI DEI FOGGIANI.
    trascuratezza totale !!!!

  • Solita tattica, dare la colpa al passato. L'attuale amministrazione fu eletta perchè i foggiani volevano discontinuità dal passato e con la speranza che i nuovi fossero diversi. Una cosa è certa che sono due anni e mezzo di amministrazione e il problema rifiuti si poteva mitigare in parte facendo partire, veramente, la raccolta differenziata. E non ditemi che l'obbiettivo posto del 10-17% è stato raggiunto. Certo se pongo l'asticella molto bassa è quasi sicuro che la salto. Ma le città e i paesi della provincia sono al 60- 70%. Allora rimboccatevi e rimbocchiamoci le maniche e facciamo questa benedetta raccolta differenziata.

    • Parole sante : prova a dirlo a FrankLandMunnezz !

      • ciruzz u problem so i foggiannn che so munnzzar per natura

  • Sulla prima parte del discorso, quella della " distrazione " pre-congresso del Leader Maximo regionale, devo dare atto a FrankLandMunnezz, di avere ragione ! Il problema, però, non è che lo puoi spostare, così facilmente, in capo ad altri, cercando di addossare loro l'inevitabile " aggravio " che i foggiani si ritroveranno a dover pagare in bolletta ? Quanto a scelte sbagliate, non sei certo la persona più adatta a dare lezioni ! Potevi porti diversamente il problema, e per tempo, anzichè pensare solo a portare a termine l'acquisto del secolo : una discarica già piena e da bonificare ! A quanto siamo arrivati, con l'esborso per le casse dei cittadini, divenuti così proprietari della " montagna di monnezza " ? Forse, quei soldi bastavano già per evitare l'aggravio di ora ? Capisco bene che, nel settore della " green economy ", ove l'intervento di fattive Opere può allontanare dagli interessi della cittadinanza, per privilegiarne altri, non si consideri che per decenni il vecchio gestore aveva già incassato " miliardi delle vecchie lire ", comprensivi anche dei costi della successiva bonifica del sito, cosa dalla quale è stato " sollevato ", grazie alla " vendita nello stato di fatto " ! Ed allora, ove non ancora lo avessi capito, visto che la scalinata ora puoi scenderla ancora da solo : FrankLandMo'Avast !

Torna su
FoggiaToday è in caricamento