Ritinteggiare casa, i consigli per un fai da te professionale

Pareti sporche, voglia di rinnovare o semplicemente dare un tocco di modernità alla casa? Ogni momento è buono per ritinteggiare le stanze del nostro appartamento. Ecco alcuni consigli per un risultato professionale con il fai da te

Quando si va a vivere in una nuova casa o quando ci si vive già da qualche tempo, si può avvertire l'esigenza di dare un nuovo look alle pareti. A questo si aggiunge che in una città trafficata come Foggia, smog ed inquinamento ingrigiscono le stanze del nostro appartamento. Quindi se vogliamo dare nuova vita agli ambienti, una soluzione può essere quella di ritinteggiare.

Se siete appassionati di fai da te potete scegliere di dare un nuovo aspetto alla casa. Basta seguire poche e semplici regole e il lavoro sarà degno dei migliori professionisti. 

Quando tinteggiare casa

Il periodo migliore per ridipingere le pareti è la primavera e l'estate. Con il caldo e le temperature più alte, la pittura si asciuga rapidamente e si può arieggiare casa, per eliminare l'odore, a volte fastidioso, della pittura.

Di solito si deve effettuare la tinteggiatura con una cadenza di 5-6 anni, ma molto dipende dalle abitudini personali e dalla composizione della famiglia. Se in casa ci sono bambini o animali c'è la possibilità che le pareti si sporchino facilmente. Inoltre alcune stanze come la cucina o il bagno, a causa dell'umidità possono essere soggette a muffe e per garantire il benessere si deve intervenire frequentemente. 

Preparare casa

Prima di iniziare con i lavori, per preservare i mobili e per evitare di perdere il nostro tempo in faticose pulizie a fine lavoro, è bene prendere alcune precauzioni.

Se non abbiamo la possibilità di spostare i mobili in altri ambienti, allora non ci resta che posizionarli al centro della stanza e coprirli con teli di plastica. Per quanto riguarda porte e finestre possiamo rivestirli con giornali fissati con scotch carta, che deve essere applicato anche sul battiscopa. Per evitare che la pittura cada sul pavimento possiamo ricoprirlo con un telo di plastica o con dei cartoni. 

Le pareti inoltre devono essere sgombre da quadri, foto lampadari, placchette degli interruttori che verranno ricoperti con lo scotch carta.

Preparare le pareti

Preparare la superficie da tinteggiare è molto importante per ottenere un risultato perfetto e duraturo. 

Se a causa dell'umidità le pareti presentano delle piccole screpolature o segni di muffa è bene rimuoverle con la spatola, per evitare un futuro rigonfiamento e quindi il rischio che si stacchi nuovamente la pittura. 

Quando le pareti sono annerite a causa di fumo o smog, è meglio passare una spugna imbevuta di acqua e candeggina. Nel caso in cui ci sono dei segnetti è sufficiente pulirli con la gomma e se sono resistenti agire con acqua e sapone

Una volta pulita, possiamo chiudere le crepe o tutti i fori creati da chiodi, con lo stucco. A questa operazione fa seguito la carteggiatura con carta vetrata sempre più fine per creare una superfice liscia e livellata

Quali vernici scegliere?

Ogni ambiente ha bisogno della vernice giusta. Per la cucina e la stanza dei bambini è meglio usare la pittura lavabile. Per ambienti umidi come il bagno, oltre all'isolante, la pittura più indicata è quella traspirante che garantisce maggiore permeabilità e quindi si rallenta la formazione della muffa. Per avere un lavoro realizzato alla perfezione è bene usare come fondo un fissativo per eliminare ogni residuo di polvere e agevolare lo scorrimento del pennello e del rullo. 

Oltre a scegliere la qualità della vernice, è importante decidere il colore. Questa è una scelta personale che deve essere fatta in base al gusto e allo stile della casa. Nonostante questo ci sono delle regole di base. Negli ambienti piccoli o con poca illuminazione è bene indirizzarsi su colori chiari. Se le stanze sono grandi o volete focalizzare l'attenzione su un arredo particolare, potete scegliere di realizzare la parete su cui poggia il mobile o il divano, con un colore molto forte, mentre il resto dei muri possono avere tinte più chiare. 

Per ottenere un effetto personale, soprattutto nelle stanze dei bambini, potete decidere di dare libero sfogo alla fantasia con stencil o disegni a mano libera. 

Come tinteggiare le pareti

Gli attrezzi di cui non può fare a meno un pittore provetto sono pennello e rullo. Il primo, largo e piatto, si usa su superfici non troppo grandi, di solito si preferisce usare quelli piccoli negli angoli. Il rullo è ideale invece sulle pareti di grandi dimensioni perchè possiamo effettuare un lavoro di qualità nel giro di poco tempo. 

Per avere un buon risultato, non solo dobbiamo stendere due o tre mani di pittura, ma dobbiamo applicarla in entrambi i sensi in modo da ottenere un colore uniforme.

Ferramenta a Foggia

Casparrini S.R.L. in Via Vittime Civili, 96

Grimaldi Via Shahbaz Bhatti, 15

Alfredo Stelluto & Figli Snc Viale Ofanto, 61/63/65/69/71

 EPF Rinaldi in Via Leopardi Giacomo, 2/B

Tutti i consigli per arredare casa

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Per il fai da te, per dipingere una casa, bisogna usare accortezza riguardo alle pareti, come spiegato nell'articolo... è un lavoro faticoso, soprattutto se bisogna stonacare e preparare la parete ad accogliere la nuova pittura... altrimenti se la parete non presenta evidenti rigonfiamenti, si può tinteggiare sopra... finché tiene va bene...come si dice...fin ke la barca va'...

Notizie di oggi

  • Sicurezza

    Pesciolini d’argento: cosa sono e come eliminarli

  • Casa

    Conservare le bollette: per quanto tempo?

  • Casa

    Riforma del condominio: i tre principali cambiamenti

  • Casa

    Casseforti invisibili: come nascondere soldi e oggetti preziosi in casa

I più letti della settimana

  • Pesciolini d’argento: cosa sono e come eliminarli

  • Come pulire la lavatrice, alcuni consigli utili

  • Come sbrinare il frigorifero in modo veloce ed efficace

  • Come pulire il forno in modo naturale e senza rovinarlo

  • Pulire e disinfettare i condizionatori: tutti i consigli più utili

  • Guida all’acquisto di un televisore: tutte le tipologie e i modelli

Torna su
FoggiaToday è in caricamento