Casa&Soldi

Casa&Soldi

Casa & Soldi | Ecco come si compila il questionario per l’anagrafe condominiale

Dal blog del Rag. Luca Zichella. L'anagrafe condominiale è un modulo che i condòmini riceveranno da parte dall'amministratore e che gli stessi dovranno poi compilare con i dati richiesti

Una delle novità introdotte dall’attuale riforma del condominio è l'anagrafe condominiale, un questionario che resterà in possesso dell’amministratore e che dovrà essere sempre aggiornato. L’anagrafe condominiale è un modulo che i condòmini riceveranno da parte dall’amministratore e che gli stessi dovranno poi compilare con i dati richiesti. E’ opportuno precisare che le informazioni richieste e la documentazione da allegare sono facili da reperire e dovrebbero essere già in possesso degli stessi inquilini.

Non sono richieste perizie e non è necessario allegare altra documentazioni relativa allo stato di sicurezza dell'unità immobiliare in questione. I modelli di anagrafe condominiale in circolazione possono essere diversi tra loro e generare quindi confusione tra i condomini: qualora dovessero esserci difficoltà nella compilazione, è possibile rivolgersi al proprio amministratore di condominio, il quale potrà fornire le indicazioni giuste per una corretta compilazione del modulo.

Questione di sicurezza. Nel modulo dovrebbe essere presente la dicitura “dichiarare ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza” in riferimento al proprio immobile. In mancanza di interpretazioni ufficiali, possiamo dire che i condomini sono tenuti a dichiarare semplicemente lo stato di fatto dell'immobile e a segnalare eventuali condizioni di pericolo della loro abitazione relativi a struttura o impianti (elettrico, idraulico, di riscaldamento, ecc.).

Non sussiste nessun obbligo di allegare tutti gli attestati di conformità degli impianti. Per compilare questa sezione si può ricorrere ad una frase esplicativa in cui si indichino la data di realizzazione e installazione dei propri impianti ed eventuali date di ristrutturazione e modifiche, specificando se il tutto sia avvenuto in conformità con le norme vigenti del periodo in cui sono stati effettuati i lavori. Quest’ultimo aspetto temporale è molto importante: se nel modulo è presente la dicitura “l'unità immobiliare è conforme alla normativa di sicurezza in vigore" e il vostro intervento è stato realizzato tempo fa, non dovete sottoscriverla perché questo significherebbe dichiarare il falso.

Il certificato di agibilità. L’amministratore può anche richiedere gli estremi dei certificati di conformità degli impianti: attraverso il noto certificato di agibilità  si possono fornire con un unico documento, tutti i dati relativi alla conformità dell’immobile. Il certificato di agibilità infatti attesta la condizione generale ricomprendente parametri come la sicurezza, l’igiene, il risparmio energetico di edifici e impianti.

Rag. Luca Zichella 
Via Francesco Marinaccio, 12 
71122 Foggia 
Telefono/Fax: 0881.614050 
Mobile +39 338 527 6533 
E-mail info@lucazichella.it 
Web www.lucazichella.it 
Facebook Studio Rag. Luca Zichella

Casa&Soldi

"Amministratore di condominio professionista iscritto dal 1995 all'associazione A.N.A.I.P di cui sono referente per Foggia e BAT. Abilitato anche alla professione di Consulente del Lavoro, mi occupo di tutto ciò che riguarda il settore immobiliare.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento