Vantaggi del CBD per anziani dopo i 65 anni

A quale età oggi ci si può considerare anziani? Quando si entra nella terza età? I nuovi riferimenti sociali, il mondo del lavoro, la famiglia, il concetto di benessere e la vita in generale hanno assunto nuovi e importanti assetti, con cambiamenti in positivo negli ultimi cinquant’anni

Di certo ci sono ancora margini di miglioramento, ma senza dubbio superare i sessantacinque anni oggi, significa avere grandi opportunità, che spaziano dalle molteplici attività con le quali spendere il tempo, alle maggiori opzioni di scelta durante il tempo libero. Occasioni che permettono di vivere a pieno la cosiddetta terza età. Vigore, voglia di vivere, nuove energie sono i motivi trainanti di questa fase della vita.

Avere 65 anni oggi significa una grande varietà di aspetti da tenere in considerazione: 

  • Poter essere ancora operativi nel lavoro, offrendo un supporto a fronte di competenze acquisite nel tempo.
  • Potersi occupare di nipoti e rappresentare una grande risorsa in termini di sostegno sociale ed economico verso le giovani famiglie.
  • Poter avere il tempo e la voglia per mantenersi ancora in forma, sia dal punto di vista fisico che mentale, e godersi la vita al pieno di energie.

La diagnostica preventiva, i prodotti in supporto del benessere come quelli a base di CBD, la possibilità di poter svolgere molte attività per tenersi in allenamento, fanno si che ogni anno l’aspettativa di vita media si allunghi sempre di più. 

Ricerca scientifica e sane abitudini alimentari e fisiche, permettono di poter affrontare con più serenità la terza età.

Sentirsi bene con se stessi è importante lungo tutto il proprio cammino ma lo diventa maggiormente una volta superata una certa soglia di età, nel corso della la quale la cannabis terapeutica può essere utile da più punti di vista.

CBD e benefici

Quando si parla di CBD, innanzitutto, ci si riferisce a una sostanza cannabinoide, oggetto di numerosi e continui studi scientifici. Tale sostanza deriva dalla cosiddetta cannabis medica e può avere effetti psicoattivi che non hanno nulla a che vedere con il THC, sostanza psicotropa contenuta anch’essa nella cannabis sativa.

In supporto al benessere di chi ha superato la soglia dei 65 anni, sono reperibili molti prodotti biologici a base di CBD senza alcun contenuto di THC.

Esistono aziende come Canzon per esempio, che attestano la presenza di THC entro i limiti consentiti, offrendo quindi determinate garanzie e standard di qualità e sicurezza.

Sono diverse le ricerche scientifiche che hanno studiato a lungo e messo in relazione il sistema endocannabinoide del corpo umano con le proprietà terapeutiche dei cannabinoidi estratti dalla cannabis sativa, in particolare in relazione ai prodotti biologici con contenuto di CBD.

Raggiunta una certa età, le posture errate di tutta una vita sia al lavoro che a casa, restando seduti a una scrivania o conducendo lavori usuranti e di fatica, mettono di fronte a situazioni come quelle che i medici definiscono di dolore cronico.

Inoltre con il passare degli anni, il sonno spesso si riduce in termini di tempo e il tono muscolare dei meno giovani porta più facilmente a sensazioni di affaticamento, provocando tremori o dolori muscolari.

Diversi studi clinici hanno preso in considerazione l’eventuale beneficio derivante dall’uso di prodotti a base di CBD. Sembrerebbe che gli effetti benefici del CBD possano essere diversi.

Ecco quella che potrebbe essere una possibile lista dei principali vantaggi dell’assunzione di CBD:

  • Miglioramento della qualità del sonno
  • Miglioramento del processo di digestione
  • Miglioramento della percezione di disturbi cronici che potrebbero essere ridotti
  • Aumento dell’appetito
  • Rilassamento
  • Maggiore energia del tono muscolare 
  • Miglioramento della pelle, specialmente in caso di problemi come la psoriasi
  • Miglioramento e supporto negli stati infiammatori

Questi sono solo alcuni dei possibili aspetti che i principi attivi di prodotti a base CBD potrebbero apportare, specialmente dopo i 65 anni. 

In quali prodotti è possibile trovare il CBD?

Il CBD per gli over 65 è disponibile in vari prodotti che stimolano il sistema endocannabinoide umano.

Esistono diversi prodotti che spaziano dai cristalli di CBD alle creme al CBD, studiate per problemi come la psoriasi, per esempio. 

Prodotti al CBD sembra possano avere una diretta connessione con il miglioramento di:

  • Digestione
  • Insonnia
  • Gestione dell’ansia e dello stress
  • Stati infiammatori in generale
  • Potenziamento del sistema immunitario

Il CBD lo si può trovare anche sotto forma di cosmetici, o prodotti specifici per sportivi soddisfando le più svariate esigenze di rigenerazione, mantenimento dell’idratazione e tonificazione.

Infine il CBD è reperibile anche sotto forma di e-liquid per vaporizzatori.

Il CBD ha effetti collaterali sugli over 65?

Innanzitutto occorre non sottovalutare che è sempre meglio rivolgersi al proprio medico di famiglia, per confrontarsi in merito a eventuali patologie presenti.

Come qualsiasi prodotto biologico, la cannabis sativa, può dare effetti di un certo tipo ad alcune persone e causare reazioni diverse in altri soggetti. 

Riguardo agli effetti collaterali, sono ancora oggetto di studio, specialmente relativamente a:

  • Leggera secchezza della bocca
  • Abbassamento breve e temporaneo della pressione sanguigna
  • Leggera sonnolenza

Inoltre, come ogni altra sostanza potrebbe interagire con alcuni medicinali, motivo per il quale è importante consultare il proprio medico.

Il CBD elisir di lunga e serena vita

Alla luce di quanto detto fino ad ora è chiaro quindi che i vantaggi dell’assunzione di CBD dopo i 65 anni di età potrebbero essere molteplici.

La terza età è spesso una fase di intenso piacere, durante la quale ci si può riappropriare di molte attività e passioni, per lungo tempo rimandate, a causa di motivi ai quali abbiamo dato priorità.

Tante volte nel corso della vita si tende a rimandare scelte e programmi ma sempre più persone, arrivando in salute e benessere alla cosiddetta terza età, approfittano per riprendere passioni e hobby. Stare in forma anche con l’aiuto del CBD, permette di portare a termine i propri obiettivi degli anni d’argento, con serenità e benessere. 

Gli effetti psicoattivi della cannabis terapeutica potrebbero migliorare la qualità della vita nella terza età, interagendo con il nostro sistema endocannabinoide.

Gli studi scientifici e gli studi clinici riguardo ai cannabinoidi di certo proseguiranno e probabilmente scopriremo altre funzioni importanti che il CBD attiva sul sistema endocannabinoide.

Alimentarsi in maniera corretta, specialmente durante la terza età, e integrare il proprio stile di vita con prodotti a base di CBD, potrebbe concretamente aiutare il nostro organismo, da un punto di vista fisiologico e mentale, a stare meglio e trarre vantaggio e beneficio sotto tanti punti di vista. Mente e corpo sani, permettono di seguire tante e diverse attività con entusiasmo crescente. 

La premessa è appunto quella di sentirsi in forma sotto ogni aspetto. Si pensi solo a quanto è importante la qualità del sonno.

Prendersi cura del proprio corpo apportando nutrienti che aiutino la pelle a rimanere elastica nonostante il passare degli anni; che mantengano sane le cartilagini e i muscoli, è una regola da non sottovalutare.

Anche tramite l'utilizzo di prodotti a base di cannabis medica, come unguenti, creme e cosmetici, si può fare in modo che nel viaggio della vita restino sempre tappe inesplorate da scoprire con passione ed entusiasmo costanti.

La possibilità di migliorare il proprio stato di salute mentale e fisica anche tramite le possibili proprietà terapeutiche del CBD, potrebbe garantirci una serena terza età, ricca di quelle emozioni e di quei sentimenti che hanno arricchito il percorso di una vita. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Coronavirus: le persone con il gruppo sanguigno A sviluppano sintomatologie più gravi, gruppo 0 è più protetto

  • Omicidio a Cerignola: uccisa donna di 41 anni in via Fabriano, il marito il principale indiziato del delitto

  • "Il botto è stato tremendo". Carabinieri evitano il linciaggio di due giovani, nel tamponamento ferito un bambino

  • A Vieste l'alloggio è gratis: appartamento fronte mare in cambio di 5 ore al giorno con i cani dell'oasi

  • Uomo scomparso a Foggia, da 24 ore non si hanno più notizie. I familiari: "Aiutateci a ritrovarlo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento