Sintomi e cause dell'anoressia sessuale

L'anoressia sessuale è un disturbo ancora poco conosciuto, ma molto diffuso soprattutto fra le donne

Il rifiuto del contatto fisico è uno dei primi sintomi con cui si manifesta l'anoressia sessuale. Si tratta di un vero e proprio disturbo, che tende a colpire soprattutto le donne e mina il loro benessere.

Il nome della malattia è stato coniato nel 1975 dal sessuologo statunitense Patrick Carnes, e sta a indicare una patologia che porta a un rifiuto più o meno completo delle attività inerenti alla sfera sessuale.

Una ricerca condotta negli USA ha coinvolto diverse donne, e circa il 43% di quelle intervistate ha dichiarato di riconoscersi in una situazione di scarso desiderio mentre il 22% riportava forme di stress personale correlate al sesso. 

Cause 

L'anoressia sessuale può essere causata da diversi fattori, come

  • scarsa autostima
  • relazioni conflittuali nella coppia
  • aver subito in passato una violenza sessuale che ha lasciato un segno psicologico indelebile
  • educazione restrittiva ed ansiogena che ha attribuito al sesso l'immagine di una attività potenzialmente pericolosa

Sintomi

Per quanto riguarda i sintomi, invece, segnaliamo i più frequenti e comuni, ossia:

  • mancanza di interesse verso le attività sessuali
  • mancanza di fantasie erotiche
  • risposta fredda e distante alle avances sessuali del partner
  • scarsa o nulla soddisfazione sessuale quando si cede comunque ad un rapporto

L'anoressia sessuale come la maggior parte delle patologie può essere curata con l'aiuto di un terapeuta esperto in tecniche cognitivo comportamentali e con l'esposizione progressiva agli stimoli temuti.

Questa tipologia di trattamento aiuta ad affrontare tutto quello che può esserci a monte, e che ha scatenato il disturbo, in primis la paura delle relazioni interpersonali che sono invece necessarie per poter condurre una vita soddisfacente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

  • Il Coronavirus non si ferma ma galoppa: 41 nuovi contagi nel Foggiano e 13 morti in Puglia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento