I tormentoni di Tutolo anche da Barbara d'Urso: il sindaco di Lucera star del Web...e nasce anche un fan club

La popolarissima trasmissione di Canale 5 inserisce gli sfoghi cult del primo cittadino della provincia di Foggia tra gli appelli 'coloriti'. Sabato la preparazione degli scaldatelli in diretta aveva collezionato oltre 20mila visualizzazioni

 

I tormentoni dell'incontenibile Antonio Tutolo conquistano anche la prima serata di Canale 5. Parrucchiere a domicilio e "tavuto" aprono la carrellata degli "appelli anche molto coloriti dei sindaci" della popolarissima trasmissione di Barbara d'Urso. Nel servizio dedicato alla linea durissima dei sindaci contro chi trasgredisce le regole per il contenimento del contagio da Covid-19 sono due gli sfoghi cult del primo cittadino di Lucera. "Lo avete capito che la bara la chiudono, l'avete capito che chi c** li deve vedere questi capelli aggiustati nella bara?". Anche l'altro video selezionato è diventato virale: "Si fa la spesa una volta. Non devi uscire - si legge nei sottotitoli - per andare a prendere gli acetelli, poi la foglia di prezzemolo, poi la patata fusa per metterla nel brodo vegetale". Ai telespettatori autoctoni non è sfuggita l'erronea interpretazione del termine dialettale acc'till: è il sedano. Tutolo dalla "Pagnotta", la sua lista civica, è passato ai taralli, ormai è una star del Web, spopola sui social e lo seguono da tutta Italia. Sabato pomeriggio ha intrattenuto lucerini e non preparando gli scaldatelli in una diretta che ha totalizzato oltre ventimila visualizzazioni. Sono arrivati saluti da Svizzera, Molise, Lombardia, Abruzzo, Emilia-Romagna, Veneto.

È nato anche un fan club: in pochi giorni (il gruppo privato è stato aperto venerdì) è arrivato a quota 8 mila iscritti. "Parla col cuore in mano", così una dei membri motiva la sua simpatia. Gli riconoscono carisma e umanità. E c'è già chi propone di trasmettere i best sul maxischermo in piazza non appena sarà tutto finito. Il "vate" Antonio Tutolo si è manifestato anche lì: "Questo gruppo è la prova che il virus si è evoluto: dai polmoni è passato al cervello. Che v pozzna mbenn". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento