Torremaggiore, tutela degli animali da affezione: il Comune sottoscrive convenzione con le Guardie Ambientali d’Italia

Esso prevede una prima fase di sensibilizzazione della popolazione verso l’iscrizione all’anagrafe canina con la microchippatura, la corretta tenuta dei cani e la raccolta delle deiezioni canine; una seconda fase di controlli, accertamento delle violazioni e sanzionatoria; l’istituzione di un’area di sgambamento per i cani

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

La Giunta comunale di Torremaggiore ha deliberato l’attivazione di un programma di promozione e disciplina della tutela degli animali di affezione nel territorio comunale. Esso prevede una prima fase di sensibilizzazione della popolazione verso l’iscrizione all’anagrafe canina con la microchippatura, la corretta tenuta dei cani e la raccolta delle deiezioni canine; una seconda fase di controlli, accertamento delle violazioni e sanzionatoria; l’istituzione di un’area di sgambamento per i cani.

Per tali attività il Comune di Torremaggiore si avvarrà della delegazione torremaggiorese dell’associazione di volontariato “Guardie Ambientali d’Italia”, riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente e iscritta al registro regionale delle associazioni di volontariato, al cui interno vi sono associati in possesso di decreto prefettizio di nomina a “Guardia particolare giurata”, i quali hanno prestato anche il relativo giuramento davanti al Prefetto di Foggia. “Al “Gadit” sarà concessa a titolo gratuito una superficie di circa 1.520 mq all’interno della pineta comunale di via Giuseppe Di Vittorio – spiega l’assessore comunale all’Ambiente, Guida Trilli - per la realizzazione e la gestione, a cura e spese dell’associazione stessa, di un’area di sgambamento per cani, così da coniugare in maniera organica e con un unico soggetto abilitato, l’intero programma di promozione e disciplina della tutela degli animali da affezione. Un atto – conclude il Sindaco, Pasquale Monteleone – mirato alla tutela dei nostri amici a quattro zampe ma anche a quella del senso civico per contrastare fenomeni di inciviltà legati alla mancata raccolta delle deiezioni e per diffondere la cultura del rispetto della cosa pubblica”.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento