La mission di Casa Sankara all’atto finale: funzionari del Senegal a San Severo per importare il progetto ‘Africa Di Vittorio’

Una delegazione del Ministero dell'Agricoltura senegalese ha effettuato dal 5 al 7 di dicembre 2018 una visita alla città di San Severo che accoglie il centro di formazione per l'assistenza e l'apprendistato degli emigranti africani alle varie professioni dell'agricoltura e dell'agribusiness

Casa Sankara dal nome dell’ex Presidente del Burkina Faso Thomas Sankara è un progetto innovativo e rivoluzionario per la lotta all'immigrazione clandestina. La sperimentazione di questo progetto agricolo da parte dei migranti di origine africana, con esempio della cultura della canapa industriale, ha raggiunto la sua fase finale. Casa Sankara ha permesso alla Regione Puglia di sviluppare una politica di integrazione sociale basata sull'agricoltura, l'agronomia e la ricerca scientifica.

Il ciclo produttivo aiuta gli emigranti a coltivare altre varietà durante l'allenamento nelle tecniche agricole. L'obiettivo principale rimane quello di fornire ai lavoratori l'opportunità di raggiungere l'autosufficienza alimentare e di acquisire le necessarie competenze di base in vista di un ritorno nei paesi di origine. In questo contesto di migrazione di ritorno per "aiutarli a casa loro" di partecipare allo sviluppo del loro paese che una delegazione del Ministero dell'Agricoltura senegalese ha effettuata dal 5 al 7 di dicembre 2018 una visita alla città di San Severo che accoglie il centro di formazione per l'assistenza e l'apprendistato degli emigranti africani alle varie professioni dell'agricoltura e dell'agribusiness

I due funzionari dello stato senegalesi, l’agronomo Boubacar Drame e il consulenza legale El Hadji Mamadou Ass Thiane del ministro dell'Agricoltura sono accompagnati dall'ambasciatore del Senegal a Roma Sua Eccellenza Mamadou Saliou Diouf e il Console Onorario del Senegal a Bari l'avvocato Massimo Navach.

Durante tre giorni con Mbaye Ndiaye Presidente della Coop. Africa Di Vittorio e Papa Latyr Faye Presidente dell’Asso. Ghetto Out Casa Sankara, le autorità senegalesi hanno tenuto incontri con il Presidente della Regione Puglia e altri partner privati ​​nell’obiettivo di esportare il progetto agricolo ‘Africa di Vittorio’ in Senegal nel comune di Mboula incui sindaco Gory Ba è presente anche a San Severo durante i giorni di cooperazione.
 Secondo Mbaye Ndiaye, un tipico esempio di integrazione, "Casa Sankara non è solo la soluzione per l'immigrazione clandestina, ma rimane un modello di conservazione della dignità umana, una soluzione contro lo sfruttamento umano che viviamo tutti i giorni nei campi agricoli Con il progetto Africa di Vittorio che abbiamo concluso con successo grazie alla collaborazione del CNR Nanotec per le ricerche metaboliti abbiamo attraverso la supervisione del agronomo Dr. Marcello Scarcella e l’impresa Antonio Fandolfi di Foggia aperto una porta di speranza che consente ai migranti di farsi carico, di lavorare per loro conto proprio e di salvarsi allo sfruttamento di cui alcuni africani sono oggetto

I risultati soddisfacenti di questa fase di test della coltivazione cannabinoli sono ottenuti con il supporto finanziario di BIO HEMP TRADE.
Al termine degli incontri e degli scambi durante i 3 giorni di visita della delegazione senegalese a Bari, i partner finanziari e istituzionali italiani hanno concordato con le autorità senegalesi di approfondire le possibilità offerte dalla cooperazione per l'installazione del progetto agricolo Africa di Vittorio in Senegal.
Questa cooperazione incoraggia la Regione Puglia a rafforzare la cooperazione tra il Senegal et l’Italia con una chiave di volta, soluzione definitiva alla lotta contro l'immigrazione clandestina.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Banda" di ragazzini semina il panico nel quartiere San Michele: denunciati atti vandalici, insulti e minacce

  • Cronaca

    VIDEO | Madre in lacrime al figlio Francesco: "Sono disperata, ti prego di tornare, per te ho lottato"

  • Cronaca

    Vanno a riscuotere il pizzo ma trovano la polizia: 5mila euro e 500 al mese, così taglieggiavano imprenditori dell'Artigiani

  • Cronaca

    Prima il sesso poi la violenza shock: trans picchiato, chiuso nel bagagliaio e scaricato in campagna: due arresti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Cerignola, identificate le giovani vittime: hanno 16 e 18 anni

  • Giovanissimi morti nell'incidente di via dei Mandorli: ai domiciliari 22enne, risponderà di omicidio stradale

  • Terribile incidente stradale, a Cerignola: scontro in via dei Mandorli, due le vittime

  • Giovanissime vite spezzate, lutto cittadino a Cerignola: "Colpita duramente la comunità"

  • Scomparso nel nulla da 72 ore, Foggia in ansia per Francesco. La madre: "Non so più cosa fare"

  • Oggi l'ultimo saluto ad Agostino e Aurora. L'avv. Assumma: "Il conducente rischia fino a 18 anni"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento