Padre Franco Moscone è il nuovo vescovo della diocesi di Manfredonia - Vieste - San Giovanni Rotondo

Succede a mons. Michele Castoro, scomparso alcuni mesi fa per una grave malattia. Padre Franco ha inviato una lettera alla diocesi: "Non conosco la Capitanata, ma ogni terra è patria". Il sindaco Riccardi: "Diventeremo presto una famiglia"

Padre Franco Moscone

Sarà padre Franco Moscone il successore di sua eccellenza mons. Michele Castoro, amatissimo arcivescovo salito in cielo lo scorso maggio. L'annuncio è stato dato questa mattina, nella cattedrale di Manfredonia, dall’amministratore apostolico mons. Luigi Renna.

Docente di filosofia, preside del Collegio “Emiliani” di Nervi e Preposito generale della Congregazione dei Padri Somaschi, padre Franco -  così ha chiesto i essere chiamato il nuovo vescovo - ha inviato alla nostra diocesi una bellissima lettera "in cui confessa di non essere mai venuto nella nostra terra, ma ogni terra è patria", spiega il sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi. "A padre Franco, a nome mio e dell'intera città di Manfredonia, rivolgo il più caloroso augurio, sicuro che sapremo accoglierlo calorosamente nella sua nuova patria e nei nostri cuori per diventare presto una famiglia".

"Saluto mons. Franco Moscone, nuovo arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo. Papa Francesco ha voluto dal Piemonte indicare un nuovo pastore per la diocesi che abbraccia gran parte del territorio garganico. Una guida vicina ai fedeli, padre, come egli stesso ha tenuto a precisare nella sua lettera di presentazione alla comunità diocesana, prima ancora che presule e amministratore", spiega Napoleone Cera, presidente del Gruppo Popolari in Regione.

"Una nomina che pare essere una continuazione della pastorale avviata dal suo predecessore, mons. Michele Castoro, che ha saputo tracciare una strada inconfondibile e perpetua nel governo della comunità diocesana. Sono sicuro che mons. Moscone saprà essere uomo del dialogo e del confronto fraterno e sereno per il progresso della comunità garganica, che ha tanta necessità di ritrovare voci e guide sicure in un cammino reso incerto dalle tante difficoltà, soprattutto per le nuove generazioni".

"Al neo Arcivescovo di Manfredonia, Vieste e San Giovanni Rotondo, Padre Franco Moscone, va il nostro saluto più affettuoso. Siamo certi che eserciterà la sua missione da Buon Pastore, attento ad ogni pecora del suo gregge con amore e carità. Gli siamo vicini oggi, ma lo saremo ancor più nei giorni che verranno: lo aspetta un impegno complesso e delicato, in una terra generosa e piena di sentimenti, ma anche profondamente scossa dalla criminalità ed afflitta dalla piaga della disoccupazione e del disagio sociale. Tutto ciò che potremo fare, come Istituzioni, per supportare l'azione di Padre Franco lo faremo con gioia", ha detto invece il vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Blitz antidroga, dieci arresti sul Gargano: cadono boss ed esponenti di primo piano

  • Politica

    Riccardi si è dimesso, è definitivo: "Buona vita alla mia amata Manfredonia"

  • Cronaca

    Guerra tra clan sulla "protezione" da pizzo, dietro l'omicidio Silvestri la rapina al gioielliere: "Festeggiamo alla faccia sua"

  • Cronaca

    Con una pala meccanica rubano generatore lungo i binari: furto sventato dalla PolFer

I più letti della settimana

  • Omicidio a Trinitapoli, ucciso a colpi di pistola Cosimo Damiano Carbone

  • Omicidio a Cagnano Varano: ecco chi è l'uomo accusato di aver ucciso il maresciallo dei carabinieri

  • Incidente stradale: cinque auto coinvolte e 10 feriti, elisoccorso sul posto e tratto della provinciale Lucera-Biccari chiuso

  • Omicidio di mafia sul Gargano, svolta sull'uccisione di Silvestri: arrestate due persone su ordine della DDA

  • Così Papantuono ha ucciso il maresciallo Di Gennaro: "non c'è un movente", ha chiamato i carabinieri e ha sparato

  • Il carabiniere ferito provato e confuso dalla morte di Di Gennaro. Al CorSera: "Ho fatto quello che dovevo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento