Lino Banfi all'AdnKronos: "Vado spesso da Padre Pio, ma a San Giovanni Rotondo c'è tanta esasperazione"

Il commento dell'attore e membro Unesco all'AdnKronos in merito alla scelta di Papa Francesco di commissariare la gestione e l'aspetto finanziario del santuario di Lourdes

Lino Banfi
In merito alla decisione del Papa di inviare il commissario Antoine Herouard, vescovo ausiliare di Lille, a Lourdes per la cura dei pellegrini e monitorarne la gestione e l'aspetto finanziario del santuario, una sorta di commissariamento, Lino Banfi all'AdnKronos si dice d'accordo con la scelta di Bergoglio: "Posso capire tutto, ma non l'esagerazione. Ci può essere spiritualità se c'è una buona e corretta organizzazione nei santuari, se qualcuno se ne approfitta, inveve, non credo possa esserci".
L'attore pugliese, dal 22 gennaio scorso membro della commissione italiana all'Unesco, ha detto anche di preferire Pietrelcina a San Giovanni Rotondo perché, ha sottolineato, "io che vado spesso a San Giovanni Rotondo da Padre Pio vedo che anche lì c'è tanta esasperazione. Infatti preferisco alloggiare a Pietrelcina"

Potrebbe interessarti

  • Il fascino di Càlena, l'abbazia sul Gargano dove si narra vi sia custodito il tesoro di Barbarossa

  • La grotta di San Michele che si specchia sul lago di Varano, un luogo suggestivo che trasmette una sensazione di pace

  • Colon irritabile: cos'è, sintomi e possibili cause

  • Arredare casa: le 5 piante da interno che non hanno bisogno di luce

I più letti della settimana

  • Francesco Ginese non ce l'ha fatta: è morto a Roma

  • Tragedia nelle acque del Gargano: bagnante muore annegato

  • Tragedia alle porte di Foggia, violento impatto tra un furgone e una moto: c'è una vittima

  • Tutta Foggia è con Francesco, che lotta tra la vita e la morte: si è reciso l'arteria femorale mentre scavalcava un cancello

  • Tragedia nel Foggiano: morta 11enne, genitori ricoverati in gravi condizioni a San Giovanni Rotondo

  • Foggia in lacrime per la tragica morte di Francesco: "Addio amico mio, non doveva finire così!"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento