A Orta Nova c'è chi "non si rifiuta": i volontari della 'Misericordia' al lavoro per ripulire le aree degradate

'Io non mi rifiuto' è l’iniziativa della confraternita ortese che organizza quattro giornate durante le quale i volontari si adopereranno per ripulire delle aree urbane degradate e riconsegnarle alla collettività

In un clima generale di preoccupazione per ciò che riguarda le tematiche ambientali, la Misericordia di Orta Nova propone un’iniziativa volta alla pulizia della città e alla sensibilizzazione sulle buone pratiche ecologiche. “Io non mi rifiuto” è l’ultima trovata della confraternita ortese che organizza quattro giornate (25 maggio, 29 giugno, 31 luglio, 31 agosto) durante le quale i volontari si adopereranno per ripulire delle aree urbane degradate e riconsegnarle alla collettività. Tutto ciò avverrà in un contesto in cui l’azienda consorziata che gestisce il ritiro e lo smaltimento dei rifiuti sta attraversando una crisi che verosimilmente la porterà al fallimento.

“Siamo convinti che soprattutto in questo momento storico sia necessario risvegliare il senso civico dei cittadini – spiega il Governatore, Peppino Lopopolo – anche perché non basta individuare il capro espiatorio nella politica. Riteniamo che gli uomini e le donne di buona volontà debbano rimboccarsi le maniche per costruire con gesti concreti il cambiamento che vogliono vedere nella società, provando a dare il buon esempio soprattutto alle nuove generazioni”.

Sulla scorta di queste considerazioni sarà fondamentale il coinvolgimento delle scuole del territorio. Durante le quattro giornate, infatti, avranno un ruolo da protagoniste le scolaresche del Primo Circolo Didattico e della Direzione Didattica del Secondo Circolo di Orta Nova. Oltre a scoprire i trucchi per differenziare correttamente i rifiuti, i ragazzi saranno coinvolti nell’animazione delle piazze riqualificate, in modo tale che le stesse possano finalmente considerarsi reinserite nel contesto sociale. Durante le date estive, poiché le scuole saranno chiuse, verranno coinvolti i partecipanti dell’annuale campo scuola “Anche io sono la Protezione Civile” organizzato sempre dalla Misericordia di Orta Nova. Questo appuntamento, volto all’educazione e alla formazione del buon cittadino di domani, si inserisce perfettamente all’interno delle finalità dell’evento “Io non mi rifiuto”. Al termine del campo scuola, quindi, i ragazzi osserveranno da vicino i volontari a lavoro e potranno capire quanto sia importante non sporcare l’ambiente.

In ognuno dei quattro appuntamenti sarà riservato uno spazio ad alcune delle associazioni che si sono distinte negli ultimi anni sul territorio provinciale per ciò che riguarda la sensibilizzazione alle buone pratiche ambientali. La loro testimonianza sarà fondamentale per lasciare un messaggio costruttivo e di speranza agli scolari che presenzieranno. Tutto questo avverrà mentre i volontari della confraternita ortese saranno impegnati nella pulizia della zona circostante con gli opportuni accorgimenti igienici.

“E’ importante coinvolgere le altre realtà associative del territorio perché soltanto attraverso la collaborazione si possono cambiare veramente le cose” – conclude il Governatore. “Con questa iniziativa vogliamo spiegare ai nostri concittadini che anche un piccolo gesto quotidiano di attenzione contribuisce alla costruzione di un mondo migliore. L’evento che proponiamo nasce dalla consapevolezza che le associazioni di volontariato, in situazioni emergenziali, debbano fornire il buon esempio e spendersi per le questioni sociali che interessano tutta la comunità”.

La prima data del 25 maggio vedrà il coinvolgimento di Francesco Caravella, presidente dell’Associazione Capitanata Rifiuti Zero. Con la partecipazione della Parrocchia della BVM di Lourdes, la prima giornata avrà luogo dalle ore 9 del mattino presso il Parco “Martiri delle Foibe” di Orta Nova. Le aree individuate per le date successive saranno comunicate in seguito dai canali ufficiali della Misericordia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Altra bocciatura per il Parco del Gargano: "procedura illegittima", annullata la terna degli aspiranti direttori

  • Attualità

    Scartata e presa in giro, Luxuria si racconta e spiega agli alunni cos'è la diversità: da 10 e lode la lezione 'Alla lavagna'

  • Cronaca

    Omicidio De Rosa: ascoltate persone vicine alla vittima, eseguiti stub e ritrovata una pistola. Migliora il ferito

  • Cronaca

    DENUNCIA VIDEO SHOCK | "Qui si rischia un'altra viale Giotto, non aspettate che sprofondiamo"

I più letti della settimana

  • Scomparso nel nulla da 72 ore, Foggia in ansia per Francesco. La madre: "Non so più cosa fare"

  • Omicidio a Trinitapoli: ucciso noto pregiudicato di un clan, gravemente ferito un 49enne

  • Oggi l'ultimo saluto ad Agostino e Aurora. L'avv. Assumma: "Il conducente rischia fino a 18 anni"

  • Ritrovato Francesco Pio Tomaiuolo, il 15enne foggiano allontanatosi da casa lunedì scorso

  • Ucciso De Rosa, elemento di spicco della mala di Trinitapoli e del Basso Tavoliere arrestato nel blitz Babele

  • Costretta a prostituirsi da Foggia a Taranto, ai poliziotti svela business di un sodalizio criminale: anche un prete tra i 13 arrestati

Torna su
FoggiaToday è in caricamento