All'età di 99 anni, Isabella mette ko il Coronavirus: a Foggia le dimissioni della 'nonna di ferro'

L'anziana ha lasciato oggi la stanza dell’ospedale ‘D’Avanzo', dove era ricoverata presso la struttura complessa di Malattie dell’apparato respiratorio universitaria. Dattoli: "Un messaggio di speranza per il futuro di tutti noi"

Immagine di repertorio

Isabella a 99 anni vince la sua battaglia contro il Covid. Lei non è una paziente come tutte le altre e con i suoi 99 anni è il simbolo di una generazione che non si arrende.

Oggi Isabella ha lasciato la sua stanza dell’ospedale ‘D’Avanzo' presso la struttura complessa di Malattie dell’apparato respiratorio universitaria diretta dalla prof.ssa Maria Pia Foschino, dove era ricoverata, e torna a casa, un hospice pronto a riaccoglierla. “La storia di questa donna quasi centenaria è un messaggio di speranza per il futuro di tutti noi ed è la prova che il coronavirus può essere combattuto e sconfitto ad ogni età”, dichiara il direttore generale del Policlinico Riuniti di Foggia Vitangelo Dattoli.

“Isabella con grande caparbietà e dignità ha superato anche questa prova nella sua lunga vita, restituendoci la speranza che sembrava persa nei giorni più bui. Un ringraziamento particolare va a tutti i medici, a tutti gli infermieri e a tutti gli oss che in questi mesi si sono presi cura di Isabella e di tutti gli altri pazienti non solo con le terapie e con l’assistenza sanitaria ma anche con l’umanità di chi sa stare accanto ai malati con passione e cuore”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Isabella non è la sola paziente quasi centenaria a tornare a casa. In questi mesi, infatti, anche altri ultra novantenni sono stati dimessi dal Policlinico Riuniti di Foggia. Una generazione di ferro, che tanto ha dato al nostro paese negli anni passati e che purtroppo è stata pesantemente colpita da questa malattia, ma che con le storie come questa dimostra ancora una volta di avere una forza straordinaria. Una forza di cui tutti noi abbiamo bisogno per rialzarci e ripartire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla A14 nel Foggiano: morto intrappolato tra le fiamme il conducente di un camion

  • Omicidio a Cerignola: uccisa donna di 41 anni in via Fabriano, il marito il principale indiziato del delitto

  • A Vieste l'alloggio è gratis: appartamento fronte mare in cambio di 5 ore al giorno con i cani dell'oasi

  • Ultima ora: 12 arresti nell'operazione 'Turn-over'. Sgominato traffico di droga, metodi mafiosi e armi a Trinitapoli

  • Tragedia a Mattinata: 45enne morto per annegamento

  • Per i clienti di un locale il conto è salato: titolare strattonata e presa a schiaffi, indaga la polizia di San Severo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento