La storia di Stefania, la 'creativa' che trasforma le lenzuola in mascherine (per raccogliere fondi per l'ospedale)

Il ricavato delle mascherine (non mediche) - una libera offerta - viene interamente devoluto agli Ospedali Riuniti di Foggia, andando a 'rimpinguare' i conti delle raccolte fondi avviate a sostegno delle strutture ospedaliere locali, fortemente messe alla prova dal Covid-19

Stefania D’agrippino

Contro il Coronavirus ognuno può e deve fare la propria parte. Con fantasia e creatività, mettendo le proprie capacità al servizio della comunità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Esattamente come Stefania D’agrippino, giovane 'creativa' di Troia, che ha deciso di trasformare lenzuola in mascherine (non mediche), il cui ricavato - una libera offerta - viene interamente devoluto agli Ospedali Riuniti di Foggia, andando a 'rimpinguare' i conti delle raccolte fondi avviate a sostegno delle strutture ospedaliere locali, fortemente messe alla prova dal Covid-19. L'iniziativa di Stefania, a lavoro con la sua macchina da cucire, incassa il sostegno dei suoi concittadini: "Un bel gesto di condivisione per un fine nobile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla A14 nel Foggiano: morto intrappolato tra le fiamme il conducente di un camion

  • Omicidio a Cerignola: uccisa donna di 41 anni in via Fabriano, il marito il principale indiziato del delitto

  • A Vieste l'alloggio è gratis: appartamento fronte mare in cambio di 5 ore al giorno con i cani dell'oasi

  • Ultima ora: 12 arresti nell'operazione 'Turn-over'. Sgominato traffico di droga, metodi mafiosi e armi a Trinitapoli

  • Il tuffo in mare, il malore e la morte: annega a Vieste Rossano Cochis, braccio destro di Vallanzasca detto 'Nanu'

  • Tragedia a Mattinata: 45enne morto per annegamento

Torna su
FoggiaToday è in caricamento