Il Coronavirus rimanda l'esame, specializzandi di sostegno donano 1000 euro ai Riuniti: "Erano i soldi della festa"

La scelta degli specializzandi è ricaduta sul Policlinico Riuniti di Foggia, tra le strutture ospedaliere pugliesi più importanti nella battaglia al mostro invisibile

Alcuni specializzandi TFA sostegno

Dal 31 marzo al 6 maggio, esame rimandato per gli specializzandi dell'Università di Foggia del TFA causa emergenza sanitaria da Covid-19 Coronavirus.

Il gruppo del Tirocinio Formativo Attivo di II grado dell'ateneo dauno si era già organizzato per festeggiare la specializzazione. Era tutto pronto, Mattinata la località scelta. I futuri docenti di sostegno avevano versato una quota d'anticipo per un ammontare di circa mille euro.

Quelle mille euro oggi diventano una donazione. La scelta degli specializzandi è ricaduta sul Policlinico Riuniti di Foggia, tra le strutture ospedaliere pugliesi più importanti nella battaglia al mostro invisibile. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A far festa è la speranza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte l'estate "strana" della Puglia: spiagge aperte da lunedì 25 maggio. Dal 1 luglio obbligo di apertura degli stabilimenti

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Tragico incidente stradale sulla 'Adriatica': morto operaio foggiano, il terribile schianto contro un albero

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

Torna su
FoggiaToday è in caricamento