Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, c'è la cabina di regia per arginare il rischio contagio. La città di San Pio fa i conti con l'emergenza: "Arrivi in calo"

San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo e San Nicandro Garganico uniti in una cabina di regia per affrontare l'emergenza sanitaria dopo i casi accertati di Covid-19

 

San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo e San Nicandro Garganico insieme. Così le tre città del Gargano provano a far fronte comune nella lotta al Covid-19. Come? Con una cabina di regia che di giorno in giorno monitorerà il capitolo emergenza sanitaria in provincia di Foggia. Sarà costituita dai sindaci Michele Merla, Michele Crisetti e Costantino Ciavarella, dalle forze dell'ordine, dal prefetto e dalla Asl di Foggia.

La battaglia per arginare il rischio contagio in provincia di Foggia, principalmente nei comuni interessati da almeno un caso di Coronavirus, passa quindi dalla prevenzione e dal monitoraggio costante della situazione. 

La situazione a San Marco in Lamis: "Tranquilli ma cautela"

Nel frattempo anche a San Giovanni Rotondo è partita la sanificazione dei luoghi pubblici e si percepisce più che in ogni altro comune dell'area una lieve flessione in termini di entrate economiche e affluenza di turisti: "Avevamo in programma l'organizzazione del raduno nazionale della Guardia di Finanza dal 17 al 19 aprile che purtroppo abbiamo dovuto rinviare"

Ma la prima preoccupazione - ci tiene a sottolineare il sindaco - è di carattere sanitario: "Quella economica dovremmo affrontarla con l'aiuto del Governo ma certamente con misure appropriate al caso". "Non possiamo fermare l'arrivo delle persone, noi confidiamo molto nel senso di responsabilità. Naturalmente c'è stato un calo delle prenotazioni e degli arrivi, misura prudenziale". Non ci sono al momento particolari problemi. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento