L'Assori vola a Londra: il suo progetto sull'inclusione dei minori finalista di un premio internazionale

Il progetto 'The magic circle' è stato scelto per il Sustainability Award e coinvolge bambini e bambine dai 3 ai 10 anni "che sperimentano ogni giorno una quotidianità che va oltre la diversità dell’essere adottato, disabile, svantaggiato, normodotato, con canali e strategie multiple (creative-musicale, grafico-espressive, teatrale, digitale) capaci di mettere in luce le capacità o addirittura il talento di ogni specificità"

Importante riconoscimento per l’As.So.Ri onlus di Foggia (associazione socioculturale impegnata da decenni nella riabilitazione dei disabili), i cui rappresentanti, guidati dal presidente, il dottor Costanzo Mastrangelo, nei giorni dall’8 al 10 dicembre 2019 saranno a Londra quali finalisti un importante premio.

L’As.So.Ri onlus infatti è stata ammessa con il progetto Il Cerchio Magico quale candidata al premio finale del bando pubblicato dalla QS Reimagine Education Conference & Awards (University of Pennsylvania – USA). Un riconoscimento al valore innovativo di prassi educative, inclusive e creative sperimentate dall’AS.SO.RI. ONLUS illustrate da un progetto che ha concorso con paesi di tutto il mondo.

Il progetto – in lingua inglese 'The magic circle' - innovative pedagogical educational methodology multiannual - è stato selezionato per il Sustainability Award. Afferma il presidente Mastrangelo: “Il nostro progetto The magic circle - innovative multi-annual pedagogical & educational methodology include bambini e bambine dai 3 ai 10 anni che sperimentano ogni giorno una quotidianità che va oltre la diversità dell’essere adottato, disabile, svantaggiato, normodotato, con canali e strategie multiple (creative-musicale, grafico-espressive, teatrale, digitale) capaci di mettere in luce le capacità o addirittura il talento di ogni specificità.

Le esperienze diverse e condivise diventano una risorsa di vita sotto la guida di un team affiatato e capace di cura, tempo e amore e alimentano nel tempo le condizioni di una cittadinanza attiva che accoglie, tutela e accompagna chi è vulnerabile e bisognoso di amore, vera cellula di cambiamento in questa società complessa e sempre più multietnica.

L’essere stati invitati a Londra nella sede dell’Imperial College Business School e presso quella del Queen Elisabeth II Center dall’8 al 10 dicembre 2019 comporta alla nostra rappresentanza di esporre in 7 minuti il progetto AS.SO.RI. al giudizio dei giudici finalisti.” 

Continua Mastrangelo: “Perché Magic Circle? Perché l’Istituto scolastico dell’AS.SO.RI ONLUS è un luogo in cui i piccoli possono condividere i loro mondi interiori emotivi ed esprimere il loro io insostituibile attraverso l'interazione sociale, lo sviluppo cognitivo e le attività artistico-espressive. Un luogo in cui possono condividere la vita sopra ogni altra cosa, all’interno di un cerchio omnicomprensivo in cui crescere insieme in perfetta armonia.

Perché la magia? Perché c’è magia nel contatto umano. I nostri bambini imparano a vivere la vita di tutti i giorni uno accanto all'altro fin dalla tenera età, in semplicità e allegria. E lo fanno in un ambiente creativo attraverso una vasta gamma di attività, della scuola AS.SO.RI., curriculari ed extracurricolari inclusivi, come lo sport, l’informatica, il teatro e la manipolazione.

Ma soprattutto imparano a condividere uno spazio, a riconoscersi, a proteggersi l’un l'altro. L’ AS.SO.RI. è un progetto di successo di lunga data che rende ogni bambino una potenziale fonte di cambiamento verso una società più equa, non discriminatoria e completamente aperta. Un obiettivo utopistico distante? Noi crediamo di no. Già oggi – conclude il presidente Costanzo Mastrangelo - è un dato di fatto.”

Il progetto sperimentale consiste in un programma socio-educativo poliedrico rivolto a bambini con disabilità e alunni di età compresa tra 3 e 11 anni. bambini adottati e svantaggiati con bisogni speciali e/o comportamenti problematici.

Ha lo scopo di consentire ai bambini neurotipici e non neurotipici di esprimere le loro capacità attraverso una gamma più ampia di canali come grafica, musica, lingua, tecnologia dell'informazione, teatro, sport. È condotto da uno staff coordinato di insegnanti altamente qualificati sotto la supervisione di un team psicopedagogico specializzato. Fa uso della neurodiversità come una potente risorsa educativa per sviluppare due abilità fondamentali nella vita, come la consapevolezza e l’autocoscienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale, auto esce fuori strada e si schianta contro un albero: muore 44enne

  • Tenta il suicidio, sospeso nel vuoto tra il balcone e l'asfalto perde i sensi: figlio, vicino, carabinieri e 115 gli salvano la vita

  • Terremoti, la Capitanata zona a rischio. Gargano fu devastato da uno tsunami. "A Foggia due edifici su tre non sono a norma"

  • Grave incidente stradale sulla Statale 16: tenta inversione a 'U' e prende in pieno un'auto, 4 feriti

  • Grave incidente stradale in A14: sei feriti in tre tamponamenti, grave un uomo di Manfredonia

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

Torna su
FoggiaToday è in caricamento