Aumentano gli aborti agli Ospedali Riuniti: 637 nel 2017, quasi due al giorno. "Ma tutela donne è massima"

L'azienda ospedaliera universitaria si difende dalle accuse piovute ieri sull'organizzazione del percorso di IVG. L'unico medico non obiettore aveva trovato sala operatoria occupata e pochi letti

In relazione all'articolo pubblicato ieri dalla nostra testata in merito all’applicazione della L.194 presso gli “Ospedali Riuniti” di Foggia, il Direttore Sanitario degli “OO.RR.” Dott.ssa Laura Moffa precisa che "il percorso assistenziale della donna da sottoporre ad interruzione volontaria di gravidanza è sempre stato tutelato presso l’Azienda Ospedaliero – Universitaria tramite un percorso dedicato che si caratterizza con la presa in carico della paziente e l’individuazione di stanze di degenza e di una sala operatoria esclusivamente dedicate a tale tipologia di interventi.

La programmazione delle IVG avviene, inoltre, mediante sedute operatorie settimanali esclusivamente assegnate a tali procedure con un costante monitoraggio dei fabbisogni assistenziali ed in continua sinergia tra Medici Clinici e Direzione Sanitaria.

A testimonianza di ciò, nei primi mesi dell’anno 2018, a causa di un aumento della richiesta di IVG per carenze di tali prestazioni nei  presidi ospedalieri limitrofi, la Direzione Sanitaria ha provveduto ad assegnare sedute operatorie aggiuntive al fine di assicurare l’espletamento degli interventi  entro i tempi previsti dalla legge. Il numero di interventi per IVG è incrementato passando da 596 procedure effettuate nel 2016 a  637 procedure effettuate  nell’anno 2017. Il  trend risulta in ulteriore crescita nell’anno in corso.

Il Prof Luigi Nappi, Direttore del Dipartimento Donna e Bambino dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria  “Ospedali Riuniti” di Foggia precisa, inoltre, che la seduta di IVG tenutasi in data 5 luglio 2018 è stata espletata nei numeri e nei tempi previsti, nonostante ci siano state due ulteriori procedure chirurgiche, con carattere di urgenza, che sono state garantite senza interruzioni dell’attività chirurgica programmata.

Ancora una volta ciò è stato possibile grazie alla continua azione sinergica tra Medici Clinici e Direzione Sanitaria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: primo caso di Coronavirus in Puglia

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • Tampone su un paziente, si attendono i risultati: quarantena provvisoria per i sanitari entrati in contatto col soggetto

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Coronavirus: altri due casi in Puglia, sono la moglie e il fratello del 'Paziente 1' della provincia di Taranto

  • Violenti scontri nel Foggiano: tafferugli tra baresi e leccesi sulla A16, incendiato un veicolo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento